Quando è consigliata la circoncisione?

La circoncisione è consigliabile in alcuni casi mentre in altri può addirittura essere prescritta.

Parafimosi – Si tratta di una condizione fisica in cui il prepuzio è praticamente intrappolato sotto la punta del pene. Il glande viene strozzato dall’anello prepuziale.  L’ intervento di circoncisione in questi casi è da eseguire d’urgenza.

Fimosi – Si tratta dell’ impossibilità del prepuzio di essere retratto rendendo il glande libero. Ci sono diversi gradi di fimosi. Quando la fimosi è severa può rendere dolorosa l’erezione e molto difficoltosa l’ igiene. In caso di fimosi la circoncisione può essere consigliabile.

Balanopostite ricorrente – Quando il glande ed il prepuzio sono soggetti ad infiammazioni ricorrenti, la circoncisione può essere una scelta corretta.

Eiaculazione precoce – Quando il paziente soffre di eiaculazione precoce per una eccessiva sensibilità del glande, la circoncisione può essere consigliabile in quanto rendere il glande permanentemente scoperto ispessisce la mucosa e quindi diminuisce la sensibilità.