Circoncisione e parafimosi

La Parafimosi si contraddistingue come una condizione medica d’emergenza. Il prepuzio, in questo caso, è tirato indietro sotto la punta del pene e non può essere riportato alla sua posizione originale.

Talvolta la parafimosi appare come una complicazione alla procedura medica poiché spinge indietro il prepuzio per un certo periodo prolungato. Queste procedure includono:

  • Un esame del pene
  • Una cistoscopia – ovvero una procedura medica in cui si inserisce un tubo sottile e flessibile (catetere) con una telecamera al fine di attraversare il pene e giungere alla vescica.
  • Cateterizazione urinaria – si contraddistingue come una procedura in cui un catetere viene inserito attraverso il pene e giunge fino alla vescica per drenare l’urina dalla vescica.

parafimosi

La parafimosi provoca un gonfiore intorno al pene e può portare a bloccare l’afflusso del sangue; se non trattata, la mancanza di sangue porterà a danneggiare pesantemente il tessuto del pene.

In molti casi, la parafimosi può essere trattata con farmaci per ridurre il gonfiore o chirurgia minimamente invasiva in maniera tale che il prepuzio possa tornare alla sua posizione originale.

La parafimosi è estremamente rara nei bambini e sicuramente si preferiscono altri trattamenti. La circoncisione è di solito necessaria negli adulti nei casi rari in cui i farmaci e la micro chirurgia non riesce a porre rimedio. La circoncisione può essere raccomandata se qualcuno ha avuto dei casi ripetuti di parafimosi.